Immobile di prestigio - Rif. V329/2013

Mappa annuncio

Invia link ad un amico

http://www.restateinsicily.it/detail.asp?det=38


Richiedi informazioni

Rif. V329/2013


  • Prezzo € 850.000,00
  • Superficie m² 600,00
  • Superficie abitabile m² 400,00
  • Vani n. 12
  • Stanze da letto n. 4
  • Bagni n. 3
  • Posti letto n. 15
  • Tipologia Immobile Immobile di prestigio
  • Categoria Ville unifamiliari
  • Box Posto auto m² ND
  • Giardino Privato m² 6500
  • Cisterna Privato m³ ND
  • Condizioni immobile Ristrutturato
  • Anno di costruzione 1980
  • Rogito Libero
  • Piano Su più livelli
  • Condizioni immobile n. 2
  • Riscaldamento Autonomo
  • Prestazione energetica  ND
  • Riscaldamento In fase di richiesta
  • Camino
  • Condizionatori
  • Terrazzo
  • Centro abitato Km. 12
  • Distanza aeroporto Km. 2
  • Distanza spiaggia Km. 1
  • Campo da tennis Nessuno
  • Struttura sportiva Nessuno

La toponomastica indica la zona come "Ettore Infersa Nivarolo". Un'area che ha un importanza storica e paesaggistica, poiché prospiciente lo specchio della laguna dello "Stagnone" dove si trova "Motia", l'isola colonizzata dai fenici nel 397 a.C.
Il casale insiste su un giardino di circa sei mila metri quadrati, dove trovano dimora un centinaio di diverse qualità di palme ad alto fusto e altre varie specie botaniche, prevalentemente piante grasse.
Il nucleo abitativo interno è composto da due saloni di circa 105 metri quadrati, dove è stato ricavato un grande camino realizzato interamente in mattoni di terracotta, una cucina panoramica di 50 metri quadrati con vista sullo "Stagnone", due camere da letto con i bagni. Al primo piano ci sono due camere da letto con bagno, mentre in corrispondenza del salone sottostante si sviluppa una scala in pietra antica che collega il piano terra a uno studio mansardato.
Sempre a piano terra c'è un garage coperto di 25 metri quadrati.
Le pavimentazioni sono in mattoni di argilla, cotti in forni a legna secondo antiche tecniche e denominati in dialetto "Stazzuni".
Gli intonaci interni ed esterni sono stati realizzati con una antica tecnica chiamata "Fratazzo a mano libera", con un ultima finitura in calce naturale a tempera bianca.
Le copertura di tutte le terrazze perimetrali, che poggiano su un collonato in conci di tufo intonacati a calce naturale, sono costituite da travi di legno e antiche tegole in terracotta.
Il parco è dotato di illuminazione in ogni angolo.

Non ci sono messaggi

Lascia un messaggio